sab 30.11 ore 21

madre courage e i suoi figli

di Bertolt Brecht
traduzione di Roberto Menin
con Maria Paiato, Mauro Marino,
Giovanni Ludeno, Andrea Paolotti,
Roberto Pappalardo, Anna Rita Vitolo, Tito Vittori, Mario Autore, Ludovica D’auria, Francesco Del Gaudio
drammaturgia musicale e regia Paolo Coletta

Società per Attori e Teatro Metastasio di Prato
In collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia


L’azione si svolge durante la Guerra dei Trent’anni. Al centro di tutta l’azione, Maria Paiato è Anna Fierling — detta Courage — che, in un presente al di là del tempo e dello spazio, attraversa la Storia, oscillando ogni volta tra guerra e pace.
Bertolt Brecht scrisse “Madre Courage e i suoi figli” subito dopo l’invasione della Polonia da parte di Hitler nel 1939, dopo essere fuggito dalla Germania nazista, autoimponendosi l’esilio in Scandinavia nel 1933. È considerato tra le opere teatrali leggendarie del 20° secolo e forse il più grande testo contro la guerra di tutti i tempi.